18 mag 2010

Maestri bonsai – Masahiko Kimura

by Davide (39) | 0 commenti | 4788 visite

Maestri bonsai – Masahiko Kimura

Masahiko Kimura è nato a Ōmiya-ku, Saitama, Giappone il 31 marzo 1940 ed è un maestro bonsai ampiamente riconosciuto. Non è legato in alcun modo all’omonimo lottatore di judo.
Suo padre morì quando Masahiko aveva 11 anni. Seguendo la volontà di sua madre, all’età di 15 anni iniziò a lavorare come apprendista per il maestro bonsai Motosuke Hamano del Toju-en Bonsai Garden. Qui rimase per undici anni, fino a circa il 1966. (Kimura disse più tardi che durante la sua adolescenza avrebbe voluto essere un musicista rock&roll). In seguito prese a lavorare nel campo dell’orticoltura per conto suo.

Egli divenne noto come il “Mago Tecnico di Kindai Shuppan”. (Kimura disse che personalmente non gli interessasse molto il titolo di “Mago.”) La sua scultura mozzafiato e lo styling di alberi per questa casa editrice di una rivista bonsai di Kyoto è stato fatto usando solo le mani e utensili elettrici da lui disegnati.

La sua abilità con le sculture in legno morto lo rese rapidamente noto nella comunità bonsai. Mentre il suo lavoro fu in un primo momento molto controverso, la sua energia e la sua visione divennero ben presto rispettati in quanto arte. Una caratteristica dei suoi alberi è un gioco definito di legno morto artisticamente scolpito con una quantità inferiore alla tradizione di legno vivo che serpeggiando dal suolo sale sino all’apice. Molti dei suoi alberi hanno un’essenzialità più elaborata di quella ordinariamente presente allo stato selvatico, innovativa, creativa, senza modello storico.

A causa della volontà di Kimura di rompere con la convenzione, molti in Giappone hanno rifiutato di prenderlo sul serio, almeno nei primi anni. Ora, nessuno contesta il genio di Kimura o la sua posizione d’avanguardia nel mondo dei bonsai. Il controverso autore e produttore di videocassette ha viaggiato in molti paesi, facendo presentazioni e dimostrazioni. La sua prima dimostrazione fuori dal Giappone e stato un workshop alla convenzione del 1987 della Golden State Federation Bonsai di Anaheim, in California. Kimura ha dimostrato tra le altre, in queste importanti convenzioni: Golden State Bonsai Federation (1987 Anaheim, 1990 e 2006 Burlingame Sacramento); World Bonsai Friendship Federation (1989 Omiya, Giappone e nel 1997, Seul, Corea); European Bonsai Association (1990 Torino, Italia Lussemburgo e nel 1992); Bonsai Clubs International (1992 Memphis, Tennessee, 1996 Washington, DC e nel 2006 Foshan City, Cina); American Society Symposium Bonsai (2000 Detroit, Michigan), Asia-Pacific Bonsai and Suiseki Exhibition and Convention (2003 Manila, Filippine); Federatión Latino Americana de Bonsai (2003 Caracas, Venezuela) e Association of Australian Clubs (2005 Sydney).

Il suo lavoro, come documentato in forma di articoli e fotografie, ha abbellito le pagine di numerose pubblicazioni specializzate di tutto il mondo. Degli alberi progettati principalmente da lui, Juniperus chinensis var. Shimpaku, hanno vinto il prestigioso Prime Minister’s Award per gli anni 1988, 1995, 2000 e 2001, e il Minister of Education Award nel 1999. Ha avuto un studenti e apprendisti provenienti da Giappone, Europa e America, molti dei quali, sono divenuti a loro volta padroni di quest’arte a pieno titolo. Tra questi Marco Invernizzi, Salvatore Liporace, e Ernie Kuo.

Katsuhito Onishi ha curato i testi giapponesi di The Magical Technician of Kindai Shuppan nel 1982, Part II nel 1984, e Part III nel 1989.
La versione inglese, composta della Part II con alcuni elementi della Part I, è stata pubblicata come The Bonsai Art of Kimura da Stone Lantern Publishing Co. nel 1992. The Magician: the Bonsai Art of Kimura 2 è stato rilasciato nel 2007 dalla Stone Lantern.
Una traduzione in spagnolo, Masahiko Kimura: el técnico mágico del bonsai actual è stata pubblicata nel 1988 da Ediciones Tyris, SA.
La traduzione in italiano, Masahiko Kimura, Il grande tecnico del bonsai, è stata pubblicata da Luni nel 1996.

la moglie di Kimura, che spesso accoglieva i visitatori nel loro giardino a Omiya servendo loro tè e prelibatezze, è morta 23 novembre 2009.

Liberamente tradotto da Wikipedia

Share


Licenza Creative CommonsQuesto opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.



Lascia un commento

Highslide for Wordpress Plugin